inchiestabanner

Valutazione attuale: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

Sono tante, di loro non se ne sa piu' nulla da mesi o da anni, scomparsi nel nulla in quello che molte persone hanno definito il triangolo della Sicilia parafrasando il famoso triangolo delle Bermude dove da decenni misteriosamente spariscono le navi che vi transitano.

Si tratta di migliaia di persone di cui si sono perse le tracce, molti ragazzi, e ragazze, ma soprattutto bambini al momento della scomparsa che non saranno mai piu' rintracciati.

Il nostro reportage parte dalla storia misteriosa e incredibile di Simona Florida, una storia dove magia, maghi e sette hanno avuto la loro parte e da questo una domanda, che ruolo ha il mondo dell'esoterismo isolano nella scomparsa di bambini e adolescenti?

LA STORIA DI SIMONA FLORIDIA

 

 

 

Il 16 settembre del 1992, la studentessa del liceo classico Simona Floridia, 17 anni, scompare nel nulla dal centro di Caltagirone, di lei non si saprà piu' nulla e subito la pista investigativa segue il filone esoterico anche se ultimamente ci sono stati dei risvolti che hanno preso altre strade.

Una pozione trovata a casa della ragazza dagli inquirenti composta da sangue mestruale e coca cola, lo strano collegamento con un ex insegnante della ragazza nella cui casa venivano praticate delle "riunioni" contro il maligno, il collegamento con Alessia, un transessuale poi scagionato ma condannato per falsa testimonianza.

Piste, segnali di un mondo magico e sommerso, nascosto, dove personaggi piu' o meno potenti e occultati tessono le trame di giochi perversi e pericolosi, giochi in cui la conseguenza è la scomparsa di innocenti, giochi e retroscena che fanno pensare al mostro di Firenze, dove per molto tempo si ipotizzò seppur mai potendolo provare che dietro i compagni di merende ci fossero dei mandanti, adepti di un oscura società segreta che commissionavano gli omicidi per avere le parti intime delle vittime allo scopo di presiedere a degli sciagurati riti di carattere soprannaturale.

LA NUOVA PISTA

Una nuova traccia adesso, un teste a cui gli inquirenti dopo piu' di 20 anni dalla scomparsa sembrano essere giunti con un attenta attività informativa, un teste prezioso che dichiara che un amico della ragazza un anno dopo la scomparsa gli confidò di essere stato lui a farla sparire, una tesi che si sta seguendo in questi giorni e che se confermata sposterebbe la linea investigativa principale fin qui seguita dal mondo delle sette a quello dei coetanei che all'epoca frequentavano la ragazza.

L'ISOLA DEI MISTERI

 

l' Isola dei misteri, con in testa Palermo seguita a ruota da Catania, persone "mangiate" dal territorio in un isola dove qualcosa nel sottobosco si muove,  dove la gente "scompare".

Come Salvatore Colletta, 15 anni, e Mariano Farina, 12  scomparsi da Casteldaccia il 21 marzo del 1992, cosa è successo? Scomparsi di fronte alla villa di quello che era il boss Greco, la villa del Papa come veniva chiamato, Michele Greco condannato per mafia al maxi processo del 1992, recentemente sono stati scoperti cunicoli e percorsi segreti sotto la villa, i due ragazzi che avevano marinato la scuola sono scomparsi qui, nel nulla, cosa hanno visto? Chi hanno incontrato? 

Un esercito di persone scomnparse, tra cui bambini e adolescenti, che sembrano essere svanite nel nulle e che dagli anni'70 ad oggi sembrano aumentare.

Un inchiesta parallela, un pò piu' defilata, che fa paura e che scuote le coscienze portata avanti da un piccolo esercito di giornalisti, poliziotti, investigatori, che segue varie piste che spesso si intersecano tra loro, linee rette che partono da sorrisi, volti, ricordi, e continuano per svanire in un punto oscuro, indefinito, che pizzica le paure piu' profonde di tutti noi.

Una domanda senza risposta, dove sono tutte queste persone?

Luca Conti

SE SEI L'OGGETTO DELL' ARTICOLO E RITIENI CHE SIANO STATE FORNITE INFORMAZIONI INESATTE, CLICCA QUI ED ESPONICI I TUOI DUBBI E LE TUE RICHIESTE DI MODIFICA.

OPPURE DIVENTA UN AUTORE DEL PROGETTO RACCONTIAMO CITTA' E SCRIVI UN ARTICOLO PER CONTROBATTERE. CLICCA QUI

OPPURE COMMENTA SOTTO CON IL TUO ACCOUNT DI FACEBOOK

SE VUOI CHE LA TUA AZIENDA APPAIA NEGLI ARTICOLI RACCONTIAMO CITTA' CLICCA QUI