sito88euro

inchiestabanner

×

Attenzione

Errore nel caricamento del componente: com_tags, Componente non trovato

Valutazione attuale: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

Un secco no alle famiglie di fatto, polemiche inutili invece sulla famiglia mafiosa dei Casamonica ed i funerali scandalo.

mafiawarsbossantoninodirossi720x405

 

 

Un secco no alle unioni civili durante l'intervista con il corriere della sera sancisce senza tanti fronzoli la posizione del Cardinale nei confronti delle famiglie al di fuori del matrimonio tradizionale, nessuna crepa nelle posizioni della chiesa, per chi dopo lo scandalo del funerale stile "il padrino" celebrato nella chiesa di San Giovanni Bosco pensava in una revisione da parte Vaticana del proprio rigido comportamento nei confronti della società civile nessuna speranza.

Nasce spontaneo il paragone tra i due tipi di famiglia trattate dal Vaticano. La famiglia non tradizionale e la famiglia mafiosa, sembra chiaro che per il Cardinale sia più grave non essere la famiglia del mulino bianco piuttosto che un mafioso.

 "Le comunità cristiane non vivono fuori dal mondo, ma respirano come tutti l'aria del tempo, di quella 'dittatura del pensiero unico' denunciata da papa Francesco. Formare le coscienze alla verità e alla bellezza del Vangelo rimane la missione a cui siamo chiamati" - Taglia corto il cardinale sulle polemiche che hanno investito in questi giorni il vaticano, polemiche inutili, la polemica non serve afferma, troppo impegnati a ricercare verità e bellezza gli alti papaveri Vaticani non hanno tempo per discutere di queste sciocchezze, un mafioso è come tutti un agnello del gregge di Dio e pazienza se dal cielo piovono rose e sulla chiesa viene appeso un sacrilego cartellone pubblicitario che dipinge il boss come un Santo.

Due famiglie diverse, la prima quella civile, quella umana, ma senza " Santi in paradiso", la seconda, quella dei Casamonica, con gli agganci giusti persino in Vaticano.

Joomla templates by a4joomla