sito88euro

inchiestabanner

×

Attenzione

Errore nel caricamento del componente: com_tags, Componente non trovato

Valutazione attuale: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

Non solo tempo di bilanci ma anche di preparazione a gare decisive per titoli giovanili sul fronte calcistico, con uno sguardo al futuro. All’interno del nostro portale ospitiamo oggi una delle scuole calcio più importanti della città, il Real Catania che opera nel quartier generale del “Playasoccer” (Viale Kennedy).

realcatania

 

 

Il commento del Presidente neroverde Massimo Ruisi.

I Giovanissimi provinciali. “Sono molto soddisfatto della stagione che abbiamo disputato. Come primo anno pensavamo di fare un campionato di metà classifica, invece, più volte abbiamo sfiorato il secondo posto concludendo quarti e sfiorando i play-off. Ringrazio sopratutto l’operato del grande tecnico Giovanni Garofalo e anche di questi splendidi ragazzi che mi hanno regalato immense emozioni. Un ringraziamento va fatto anche a tutto lo staff, ai dirigenti e a tutti i genitori dei nostri piccoli calciatori che ci hanno seguito e sostenuto sempre”.

Esordienti e Pulcini, i tornei primaverili. “Cerchiamo di essere sempre presenti dai tornei. I veri protagonisti sono i nostri bambini. Per la prima volta partecipiamo al torneo nazionale “Sei bravo a scuola di calcio” che sarà un’ importante esperienza per la crescita della mia società e dei miei tesserati. La mia filosofia e quella di mettere a disposizione dei baby atleti delle persone qualificate e che come me hanno l’obiettivo di formare prima uomini e poi atleti, dove la parola d’ordine è il fair play ed il sano divertimento dei bambini. Il Real Catania quest’anno ha lavorato anche sul sociale, in parte praticando calcio integrato, lottando contro la specializzazione precoce dei piccolini. Abbiamo fatto delle convenzioni con alcune scuole per dare l’ opportunità’ anche a chi a meno possibilità’ di far parte della nostra famiglia”.

Il futuro. “Vogliamo insegnare la cultura dello sport all’insegna del divertimento e dell’educazione con l’intento magari di togliere, in alcuni quartieri, questi ragazzini dalla strada. Per l’anno prossimo aspettatevi grandiose novità”.

Joomla templates by a4joomla